Destinazione dei fondi

Grazie anche al tuo prezioso supporto, la Komen Italia realizza ogni anno progetti concreti nei suoi 4 principali ambiti di intervento:

  • Promozione della Prevenzione, per esempio tramite i Villaggi della Salute e le Giornate Itineranti della Prevenzione che offrono la possibilità di accedere gratuitamente a consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche. Inoltre, la Komen Italia porta avanti programmi di educazione e sensibilizzazione per gli studenti e il pubblico generale.
  • Miglioramento della qualità delle cure tramite l’aggiornamento e la formazione gratuita di personale medico e infermieristico, farmacisti, psiconcologi e l’offerta di premi di studio annuali o pluriennali per consentire a giovani medici ed infermieri di accedere a percorsi di formazione specialistica e ricerca sui tumori del seno.
  • Sostegno alle donne che si confrontano con la malattia per aiutarle a beneficiare di informazioni appropriate e maggiori opportunità di recupero psico-fisico. A tale scopo, la Komen Italia realizza quindi progetti propri e supporta altre associazioni, di cui 53 sostenute grazie alla Race di Roma del 2016, per offrire per esempio:
    • supporto psiconcologico;
    • trattamento del linfedema e fisioterapia riabilitativa;
    • servizi di terapie integrate e laboratori per il recupero del benessere psico-fisico;
    • consulenza nutrizionale e corsi di cucina biologica;
    • consulenza legale, sportelli informativi e divulgazione materiali educativi.
  • Potenziamento delle strutture cliniche, dotazione di attrezzature ad alta tecnologia per la diagnostica biomolecolare, di ecografi portatili e di apparecchiature per il trattamento avanzato del linfedema e per la prevenzione della caduta dei capelli in chemioterapia
Questo è l’elenco dei 10 progetti avviati in Emilia Romagna dal 1 gennaio 2017 grazie ai fondi raccolti dalla Race for the Cure di Bologna del 2016.

Coordinamento Provinciale ANCeSCAO (Bologna)

“Coltivare in rosa” Utilizzo dell’ortoterapia come supporto psico-fisico nelle donne operate di tumore del seno.

Associazione ApriLaMente (Bologna)

“Nutrire la vita – per una autopromozione della salute” Percorso, informativo e pratico, che favorisce la scelta di uno stile di vita sano (esercizio fisico, alimentazione sana, benessere psico-fisico).

A.S.D. Canottieri Mutina (Modena)

“In the pink” Recupero del benessere psico-fisico attraverso la disciplina sportiva del dragon boat.

Associazione Bellealquadrato (Bologna)

“Bellealquadrato – più di prima!” Percorso di sei attività, per “risvegliare” il corpo e le emozioni dopo la malattia, attraverso i 5 sensi tradizionali e il sesto senso delle emozioni.

Associazione Demetra – Il Seno: cura e cultura (Bologna)

“Mindfulness per la riduzione dello stress nelle donne operate al seno” Percorso di pratiche di meditazione statiche e in movimento, con momenti di condivisione esperienziale e discussioni psico-educative.

Associazione onlus Dipetto (San Giovanni in Persiceto - Bo)

“Emozione donna 3” Attività finalizzate al miglioramento dell’equilibrio psico-fisico, attraverso incontri di yoga della risata e nja, pilates dolce, laboratorio di lettura espressiva, teatro e canto.

Associazione Donne in rosa (Medicina - Bo)

“Ascolta come mi batte forte il tuo cuore” Percorso di 8 incontri per riacquistare l’autostima, imparare a gestire lo stress e le emozioni nel processo di cambiamento che la malattia ha portato.

Associazione Officina delle donne (Sasso Marconi - Bo)

“La stanza per sé” Percorso individuale di ascolto e orientamento, sia corporeo (Metodo Feldenkrais®) che psicologico (Spazio di Ascolto e Orientamento psicologico), per donne operate di tumore al seno che hanno terminato le cure mediche post-operatorie.

Cooperativa Riabilitare (Ferrara)

“Sono ancora io” Percorso di gruppo per supportare le donne operate al seno nel processo di riabilitazione e trasformazione che la malattia comporta, attraverso tecniche psico-corporee e consulenza di una psicoterapeuta.

Associazione Vittorio Lodini onlus (Reggio Emilia)

“La forza delle donne. Percorsi di rinascita dopo l’esperienza della malattia” Percorso di riabilitazione psico-sensoriale attraverso corsi di danza movimento terapia, tai chi e teatro.